Durante il Salone del Mobile tante sono state le testate che sono venute in visita, le interviste, i servizi fotografici che si sono svolti all'interno del nostro stand.

Ecco qui l'articolo di Cose di Casa sulla nostra vasca da bagno MINI BOX:

Design Week 2014. La vasca da bagno esce dall’anonimato

Presentate al pubblico in concomitanza con il Salone Internazionale del Bagno 2014, tre vasche di tipologia diversa. Ma tutte un invito al relax.

10/04/2014

Le vasche di ultima generazione si presentano con un design molto elegante, che a volte sconfina nel più puro degli stili classici, a volte nel postmoderno. Per garantire il massimo benessere hanno forme sinuose e accoglienti con una lunghezza ideale per distendere le gambe e farsi avvolgere completamente dall’acqua, e cioè tra i 170 e i 190 cm. Alcuni modelli sono realizzati in materiali moderni e innovativi con elevate caratteristiche d’isolamento termico per mantenere più a lungo possibile la temperatura dell’acqua costante. Solitamente di forma rettangolare – ma ve ne sono anche di quadrate o circolari – le vasche freestanding trovano posto non soltanto al centro della stanza, ma anche a ridosso di una parete o di un muretto. Su almeno un lato della vasca servono circa 60 cm intorno per consentire un’agevole entrata e uscita. In altri casi la vasca diventa un elemento d’arredo, per esempio se pannellata con ante, coordinate al mobile bagno, che schermano piccoli vani contenitori e illuminata da led.
La rubinetteria d’elezione è quella a colonna, di solito con doccetta integrata; la posizione dell’attacco dell’acqua deve ovviamente essere già presente o da programmare se si è in fase di ristrutturazione. Se lo spazio al centro della stanza lo consente, si può persino optare per una minipiscina da interni incassata a pavimento, che permette l’immersione completa del corpo; questi modelli si possono dotare di dispositivi che trasformano il bagno in un momento di vero e proprio relax, come l’idromassaggio e la cromoterapia.

Comment